immagine invito (1).jpg

nicoletta ceccoli
in

giochi di bambola

“Le mie opere sono infantili, poetiche e disturbanti, giocano con le contraddizioni, come il pendant oscuro di una filastrocca o di un sogno tranquillo in cui spunta l’oscurità. La nostalgia dell’innocenza perduta che traspare in queste opere è autobiografica.”

Nicoletta Ceccoli

                                                                                                                                     

 

                                                                                      COME è STATA CONCEPITA LA MOSTRA

IL TITOLO GIOCHI DI BAMBOLA NON è CASUALE.

LA SELEZIONE è AVVENUTA CONSIDERANDO L'ATMOSFERA LUDICA ORA INGENUA ORA SEDUTTIVA DEI SUOI LAVORI PIU RECENTI.

BAMBINE MAI CRESCIUTE, SFRUTTANO L'ASPETTO APPARENTEMENTE INNOCUO DELLA LORO IMMAGINE, PER ESPRIMERE LA NATURA PROFONDA DELLA LORO ESSENZA.

I PERSONAGGI FEMMINILI DI NICOLETTA CECCOLI SONO IN REALTà GUERRIERE INDOMITE, PRONTE A QUALSIASI SACRIFICIO PER TUTELARE LA LORO INTEGRITà E DIFENDERE UN TERRITORIO INTIMO E  PRIVATO CHE SCONVOLGE NONOSTANTE LA APPARENTE NEUTRALITà PIU DI MILLE PAROLE URLATE A SQUARCIAGOLA.

IL GIOCO DELLE MASCHERE, DELLE BAMBOLE, L'INCONTRO CON CREATURE REALI, ACQUATICHE O SOPRANNATURALI FA PARTE DEL GIOCO CHE SI SVOLGE IN UNO SCENARIO MERAVIGLIOSAMENTE FIABESCO E AL CONTEMPO CARICO DI MESSAGGI DI ABBACINANTE CHIAREZZA.

LE SUE EROINE SEMBRANO GIOCARE MA TURBANO PER LO SPESSORE CRITICO E LO SGUARDO PENETRANTE E AMMONITIVO.

giochi di bambola
nicoletta ceccoli

FABRICA FEATURES
exclusive

FABRICA FEATURES
exclusive